22 luglio 2018

Un uomo

Mi chiamo Paulo Cabral e faccio la guida. Porto la gente a visitare il quartiere dove sono nato.

Mio padre arrivò a Cova da Moura da Capoverde, tanti anni fa, come molti altri che pensavano di essere portoghesi. Ma gli abitanti di Lisbona avevano paura persino di avvicinarsi alle loro baracche.

Quasi tutti i ragazzi vissuti qui sono stati in carcere almeno una volta. Anche io vi ho trascorso undici anni, un terzo della mia vita.

Lo dico subito alle persone che accompagno. Mi guardano in maniera diversa, dopo. Vedo che si chiedono il perché. Ma io non fornisco nessun indizio. Non importa quello che ero, importa quello che sono diventato.

Sono quello che affronta i vecchi complici quando gli urlano: “Amico dei bianchi!!!”

Sono quello che cerca un futuro, per sé, per la sua famiglia, ma anche per la sua gente.

Sono quello che vuole proseguire il cammino di suo padre.

Sono quello che spera un giorno di essere accettato, senza sospetti, in due mondi.

Mi chiamo Paulo Cabral e sono un uomo, ora…

© Enrico Madini 2018

Racconto pubblicato anche su Millebattute

 

Licenza Creative Commons

Tutto il materiale contenuto in “Un uomo” di Enrico Madini è distribuito con licenza

Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale

 Creative Commons Attribution 4.0 International License

Per richieste di autorizzazione, scrivere all’autore

Join the conversation! 4 Comments

  1. Bella storia Enrico, e belle fotogafie. Ciao, monica

    "Mi piace"

    Rispondi
  2. Complimenti per le parole e per le immagini !!!
    A presto
    A.

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Latest Posts By Enrico Madini

Categoria

Reportage

Tag

, , , , , , ,